Questo blog...

...potrebbe sembrare un blog di cucina...in parte lo è, ma in verità è un blog su di me. Si perchè per me raccontarvi queste ricette è come raccontare me stessa, i ricordi che i profumi della cucina mi evocano. Si perchè per me inventare, sperimentare, è partire dalle cose che ho visto fare per anni, sin da piccola, alle cuoche della famiglia...la mamma, le nonne e le zie...e modificare questo, aumentare qua, e diminuire là.

giovedì 5 giugno 2014

Taste&More - Pappardelle all’ananas su crema di ricotta e speck


Squillo di trombe... 
Rullo di tamburi... 
Signore e Signori ecco a voi... 
Il nuovo numero di Taste&More, il N. 9!!!! 


Che dire, c’è poco da dire a parte correte a vederlo. Ci sono tante rubriche sfiziose e intriganti, con ricette fresche e leggere. State organizzando un pic nic o un buffet in giardino? Non c’è problema, potrete sbizzarrirvi a privare le varie tarte tatin o gli spiedini...per terminare con un delizioso semifreddo della rubrica Sweet corner

E se volete lasciarvi trasportare in un sogno, provate ad immaginarvi al tramonto sedute in una poltrona su un terrazzo che si affaccia su un meraviglioso parco, o magari sul bordo di una piscina o su una spiaggia, mentre vi rinfrescate sorseggiando un aperitivo. Aperitivo al tramonto è tutto questo e anche di più.

Ma se come me siete persone del tipo “si va bene l’aperitivo, va bene lo stuzzichino, ma un buon piatto di pasta ti rimette in pace con il mondo intero”, insomma se siete amanti della pasta e non vi rinuncereste neanche con 30 gradi all'ombra, allora la rubrica che non potete lasciarvi sfuggire è La pasta alla frutta. Non la solita pasta all'uovo, ma pasta fatta con la frutta direttamente nella sfoglia. 

Ed ecco la mia idea stuzzicante per voi, delle pappardelle con ananas frullato nell'impasto, condite con un sugo leggero di ricotta, speck e cubetti di ananas caramellato.


Ho fatto un po’ di esperimenti e ho verificato che la sfoglia fatta con solo farina e frutta frullata è facilissima da tirare e delicata, quindi bisogna stare un po’ attenti a non romperla quando si scola. Se invece unite un tuorlo avrete la stessa consistenza della pasta “normale”, quindi adatta sia per formati stesi che per pasta ripiena. 
Ma la cosa che mi ha davvero stupito, è il profumo meraviglioso di frutta che rimane sulle mani. Vi assicuro che sentire un intenso profumo intenso sprigionarsi dalle proprie mani dopo aver steso la pasta è una sensazione inebriante ^__^

Per il sugo ho scelto qualcosa di leggero per non coprire il sapore dell’ananas nelle pappardelle. La sapidità dello speck si sposa alla perfezione con la dolcezza dell’ananas, e la crema di ricotta lega morbidamente il tutto.


Pappardelle all'ananas su crema di ricotta e speck
Ingredienti (per 2 persone) 
Per la sfoglia 
150 g di farina 0 
1 tuorlo 
50 g di purea di ananas 

Per il sugo 
200 ml latte 
1 cucchiaio di farina 
1 cucchiaio di ricotta 
olio evo 
50 g di speck 
sale un pizzico 
ananas a cubetti 
1 cucchiaio di zucchero di canna 

Preparazione 
Per prima cosa preparate le pappardelle. Tagliate l’ananas, che dovrà essere bello maturo, a cubetti stando attenti a togliere tutta la buccia. Frullatelo in modo da ottenere una purea fine. Mettete la farina sulla spianatoia e formate la fontana dove metterete le l’ananas, e il tuorlo. Fate l'impasto e tirate la sfoglia. Lasciatela asciugare un pò dopodiché tagliate le vostre pappardelle. Preparate la besciamella in modo che rimanga abbastanza liquida. Aggiungete la ricotta. Tagliate a cubetti l’ananas e fatelo caramellare con un cucchiaio di zucchero. Tagliate a listarelle lo speck e fatelo rosolare in una padella antiaderente. Cuocete la pasta in acqua salata, scolatela, impiattate con un pò di besciamella, poi le pappardelle, ancora besciamella sopra e per finire le listarelle di speck. Servite accompagnata con i cubetti di ananas.


Ringrazio come al solito la redazione, perchè si fanno veramente "il mazzo" per mettere a posto tutto. E deve essere un vero lavoraccio correggere tutte le nostre ricette.


Stampa il post

28 commenti:

  1. che bella idea, io le ho fatte con il peperone frullato, mi segno la tua ricetta che mi piace moltissimo!!

    RispondiElimina
  2. Questo piatto di tagliatelle mi ha stregata tesoro devono essere cosi particolari con l'ananas ma io amo le ricette alternative quindi cederò e le proverò senz'altro e complimenti per il nuovo numero, vado subito a sfogliarlo!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  3. Io elena sono tipa da tutto purtroppo, mi piace tutto!!!! dopo me lo guardo con calma intanto rimiro questo signor piatto di pappardelle che mi piace un casino, troppo buone, con lo speck che amo alla follia!E l'idea dell'ananas...geniale! brava! baci

    RispondiElimina
  4. in questo numero mia cara ti sei superata, hai realizzato delle ricette davvero originalissime, fresche e belle!
    un bacione

    RispondiElimina
  5. Meravigliosa questa pasta!! Nn ne immagino il sapore ma sembra deliziosaaaa!!!

    RispondiElimina
  6. Questa paste alla frutta sono una chicca davvero speciale e con il tuo contributo tu sei stata fenomenale! complimenti!

    RispondiElimina
  7. sister con l'ananas nell'impasto delle tagliatelle non mi hai stesa...di più!
    se mai non avessi saputo come consumare il barattolo al naturale che ho a casa, ORA LO SO :) curiosità oltre le stelle! un bacione, buona giornata

    P.S. dove hai trovato quelle pezzoline di iuta sotto il piatto? aiutoooooooo :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esiste l'ananas al naturale?!?? non sciroppato?!?? ma io non l'ho mai visto...
      per la pezzolina non socome aiutarti, ti posso dire che era in una confezione di fiori che mi è stata regalata, quindi probabilmente si trova dai fioristi

      Elimina
  8. Uno dei piatti più intriganti che abbia mai visto in vita mia!
    Geniale, Elena, bravissima!!! :-)

    RispondiElimina
  9. curiosissima base la devo assolutamente provare!

    RispondiElimina
  10. QUESTA VOLTA TI SEI SUPERATA, HAI FATTO DAVVERO UNA RICETTA CURIOSA ED INTRIGANTE!!!COMPLIMENTI BACI SABRY

    RispondiElimina
  11. Ho voglia di farle quasi solo per sentire il profumo delle mani ^^

    RispondiElimina
  12. Stavolta cara mia sei stata veramente geniale. Sento il profumo

    RispondiElimina
  13. Beh senti, già a vederla questa pasta mi metteva una gran voglia!...ora a leggere la tua descrizione del profumo e del gusto...ho deciso che la faccio! ;) Complimenti!!!

    RispondiElimina
  14. che bella questa pasta! e se non la sai fare tu così bene chi altro? ;)
    Un bacione
    Smackkk

    RispondiElimina
  15. Oddio, che idea... sto pensando a un'infinità di possibili combinazioni...

    RispondiElimina
  16. Originalissime ... Che brava che sei! ...un piatto intrigante davvero!

    RispondiElimina
  17. da quando ho visto queste pappardelle mi sogno di farle!! penso siano ottime, davvero e grazie di tutto come sempre, una grande soddisfazione!!! tanti baci

    RispondiElimina
  18. Mamma mia che bontà! sapori intriganti e particolari... ne siamo rimaste rapite

    RispondiElimina
  19. che meraviglia! sono rimasta esterefatta cara!!

    RispondiElimina
  20. complimenti per questa ricetta che oltra a sorprendere deve essere buonissima !!!

    RispondiElimina
  21. Grazie a tutti. Vedo che la pasta alla frutta ha suscitato una certa curiosità. Provatela perchè merita ;-)

    RispondiElimina
  22. Questa e' bella!!! La frutta nell'impasto della pasta....
    Ne sai una più del diavolo,complimenti.

    RispondiElimina
  23. excellent plat salé/sucré j'adore
    bonne journée

    RispondiElimina
  24. ma come fai a fare le pappardelle tutte larghe uguali e belle dritte? Un povero architetto come me non può competere! Che tristezza! Assolutamente da provare devo solo sostituire lo speck se mai con qualche pomodorino secco ... Brava Elena e mi inchino, dico sul serio, alla tua precisione!

    RispondiElimina
  25. Mano a mano che leggevo le ricette queste paste alla frutta mi intrigavano sempre di più, ma devo dire che ho una naturale predilezione per Ananas e Pesche, e questa tua la rifarei al volo... anche perché mai avrei pensato a una pasta con la frutta nell'impasto, sono davvero curiosa di assaggiarne consistenza e aromi, bravissima.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...